This is a quick summary of the latest advice and guidance from Government for individuals and businesses on its coronavirus pages.

Preparing to ensure continuity of our assistance and services to you in all scenarios, including during situations like pandemics, is a core activity at Cesca Accounting. SEE HERE

 

We will do our best to update  and keep you and your business informed.

Eng version

Self-employed Support scheme – to support self-employed people who have been adversely affected by COVID-19
On 26 March 2020 a significant support package for self-employed people affected by the coronavirus outbreak has been announced. The first payments could be made in June.

The government will pay self-employed people adversely affected by coronavirus a taxable grant worth 80% of their average monthly trading profit over the last three years, up to £2,500 per month, for at least three months (in line with the employed scheme).

The scheme is for
-people who have filed a 2018/19 tax return
-late filers who will have another four weeks to file (at time of writing a deadline of 23 April 2020).
-people with trading profits of £50,000 or less, who make the majority of their income from self-employment.

The Scheme doesn’t apply to
-anyone who started trading in 2019/20 ie those that have started a new business in the last 12 months.
-people who trade through a limited company and pay themselves a salary and dividends are not covered but will be covered for their salary by the Coronavirus Job Retention Scheme if they are operating PAYE schemes.

HMRC will contact self-employed people eligible to receive financial support by the beginning of June. Using an online form, they can then apply directly to HMRC for the grant, and the tax authority will pay the grant straight into their bank accounts.

Self-employed people do not need to get in touch with HMRC as the scheme isn’t yet open for applications. HMRC will contact eligible customers by the beginning of June, inviting them to apply.

Coronavirus Job Retention Scheme

Under the new Coronavirus Job Retention scheme, government grants will cover 80% of the salary of PAYE employees who would otherwise have been laid off during this crisis. The scheme, open to any employer in the country, will cover the cost of wages backdated to 1 March 2020 and will be open before the end of April. It will continue for at least three months and can include workers who were in employment on 28 February.

To claim under the scheme employers will need to:

  1. designate affected employees as ‘furloughed workers’,
  2. notify employees of this change.
  3. submit information to HMRC about the employees that have been furloughed and their earnings through a new online portal. (

Note that changing the status of employees remains subject to existing employment law and, depending on the employment contract, may be subject to negotiation;

  • HMRC will reimburse 80% of furloughed workers wage costs, up to a cap of £2,500 per month.

HMRC further details and a system for reimbursement – see updates here. In the business that need short-term cash flow support may benefit also from the VAT deferral (see below) from a Coronavirus Business Interruption Loan (see below).

Income Tax payments

Income Tax payments due in July 2020 under the Self-Assessment system will be deferred to January 2021.

Income Tax Self-Assessment payments due on the 31 July 2020 will be deferred until the 31 January 2021. No applications are required, there are no penalties or interest for late payment in the deferral period.

Statutory Sick Pay (SSP)

  • Directors of a limited company with less than 250 employees, can pay themselves two weeks of SSP if they need to self-isolate subject to meeting the minimum payroll requirement for SSP.
  • The government will refund £94 per week, maximum £188, to the company.

It will also refund SSP for staff of businesses with less than 250 employees for up to two weeks

HMRC Time to Pay Scheme

HMRC’s enable firms and individuals in temporary financial distress as a result of Covid-19 to delay payment of outstanding tax liabilities with this Scheme.

VAT payments

The next quarter of VAT payments will be deferred automatically. Businesses do not need to apply for it.

Businesses will not need to make VAT payments until the end of June 2020. and will have until the end of the 2020-21 tax year to settle VAT liabilities accumulated during the deferral period.

Refunds and reclaims will be paid by the government as normal.

Universal credit

Full universal credit is granted to self-employed people at a rate equivalent to statutory sick pay.

Business Rates holidays and cash grants

  • No Business rates payable for the 2020-2021 tax year for any business in the retail, hospitality or leisure sectors.
  • \Businesses in those sectors, with a rateable value between £15K and £51k, will also receive a cash grant of up to £25,000 per property.
  • Any business which gets small business rates relief, including those in the retail, hospitality or leisure sectors, will receive a cash grant of £10,000 (increased from £3,000 announced in the 11 March Budget).
  • The rates holiday and cash grants will be administered by local authorities and should be delivered automatically, without businesses needing to claim.

Coronavirus Business Interruption Loan Scheme

  • The Scheme should be available from Monday 23 March. All the banks that partner with the British Business Bank will be the lenders,
  • They are foreseen for UK-based businesses with turnover of no more than £45 million and can provide for a facility up to £5 million.
  • No interest will be charged for the first 12 months.
  • The borrower remains liable for 100% of the debt.
  • The lender receives a guarantee of 80% of the loan amount from the government

COVID-19 corporate financing facility

The Bank of England has set up a scheme that will operate for at least 12 months.to finance working capital by purchasing commercial paper from larger business.

Applicants do not need to have previously issued commercial paper in order to participate.

Mortgage and rent holiday

Mortgage borrowers can apply for a three- month payment holiday from their lender. Both residential and buy-to-let mortgages are eligible for the holiday. It is important to remember that borrowers still owe the amounts that they don’t pay as a result of the payment holiday. Interest will continue to be charged on the amount they owe.

Tenants can apply for a three-month payment holiday from their landlord. No one can be evicted from their home or have their home repossessed over the next three months.

Insurance claims

Businesses that have cover for both pandemics and government-ordered closure should be covered. The advice to avoid pubs, theatres, etc., is sufficient to make a claim as long as all other terms and conditions are met. Businesses should check the terms and conditions of their specific policy and contact their providers.

Continua in Italiano


Ecco un breve riassunto deli provvedimenti presi dal Governo a seguito della pandemia Covid19 – coronavirus.

Aggiorneremo questa pagina su base continua per tenere informati te e la tua azienda.

Self-employed Support scheme – to support self-employed people who have been adversely affected by COVID-19
Il 26 marzo 2020 è stato annunciato un significativo provvedimento di sostegno per i lavoratori autonomi colpiti dall’epidemia di coronavirus. I primi pagamenti potrebbero essere effettuati a Giugno.

Il governo pagherà ai lavoratori autonomi colpiti dal coronavirus una sovvenzione pari all’80% del loro profitto medio mensile negli ultimi tre anni, fino a un massimo di £ 2.500 al mese, per almeno tre mesi (in linea con il regime impiegato) .

Lo schema è per:
– chi ha presentato una dichiarazione dei redditi 2018/19
– che ha presentato una dichiarazione tardiva ai quali sono date ulteriori quattro settimane (al momento della stesura del termine del 23 aprile 2020).
– chi ha profitti non superiori a £ 50.000 generati per la maggior parte come reddito da lavoro autonomo.

Lo schema non si applica a:
– chi abbia iniziato attivita’ d’impresa nel 2019/20, ovvero quelli che hanno avviato una nuova attività negli ultimi 12 mesi.
– gli amministratori di Ltd che percepiscono uno stipendio e i dividendi, i quali invece devono fare riferimento al Job retention Scheme.

HMRC contatterà i lavoratori autonomi qualificati a ricevere sostegno finanziario entro l’inizio di giugno. Utilizzando un modulo online e’ possibile rivolgersi direttamente a HMRC per la sovvenzione, che verra’ pagata direttamente sui conti bancari.

I lavoratori autonomi non devono mettersi in contatto con HMRC poiché lo schema non è ancora aperto per le domande. HMRC contatterà i clienti idonei entro l’inizio di giugno, invitandoli a presentare domanda.

Coronavirus Job Retention Scheme

In base al nuovo regime Coronavirus Job Retention Scheme, le sovvenzioni statali copriranno l’80% dello stipendio dei dipendenti tassati con PAYE che altrimenti sarebbero stati licenziati durante questa crisi. Il regime, aperto a qualsiasi datore di lavoro nel paese, coprirà il costo dei salari retrodatati al 1 ° marzo 2020 e iniziera’ entro la fine di aprile. Continuerà per almeno tre mesi e può includere lavoratori che risultano impiegati al ​​28 febbraio.

Per accedervi i datori di lavoro dovranno:

• designare i dipendenti interessati come “lavoratori licenziati” e informare i dipendenti di questo cambiamento. La modifica dello status dei dipendenti rimane soggetta al diritto del lavoro esistente e, a seconda del contratto di lavoro, può essere oggetto di negoziazione;

• inviare informazioni a HMRC in merito ai dipendenti che sono stati informati e ai loro guadagni attraverso un nuovo portale online.

• HMRC rimborserà l’80% delle spese salariali per i lavoratori dipendenti, fino a un limite di £ 2.500 al mese.

Ulteriori dettagli aggiornati forniti da HMRC sono disponibili qui.

Suggerimento se hai bisogno di maggiore liquidita’:

HMRC sta lavorando con urgenza per istituire  questo  sistema di rimborso, ma i tempi non sono brevi. Se necessiti di sostegno a breve termine per i flussi di cassa, puoi beneficiare del differimento dell’IVA (di seguito annunciato) o richiedere Coronavirus Business Interruption Loan (a seguire).

VAT payments

I pagamenti VAT per il prossimo trimestre e’ stato differito automaticamente Le aziende non devono richiederlo. I rimborsi e i crediti saranno invece pagati dal governo normalmente.

La prossima scadenza e’ quindi Giugno 2020.

E’ prorogato antro la fine dell’anno fiscale 2020-21 il termine per saldare eventuali passività accumulate durante il differimento periodo.

Income Tax payments

I pagamenti del Self Assessment dovuti a luglio 2020 saranno differiti a gennaio 2021.

I pagamenti dovuti il ​​31 luglio 2020 saranno differiti fino al 31 gennaio 2021.

E’ un riinvio automatico per il quale non va fatta  Nel periodo di differimento non verranno addebitati penali o interessi per ritardi di pagamento.

Universal credit

I lavoratori autonomi possono ora accedere al credito universale a un tasso equivalente alla retribuzione obbligatoria per malattia.

HMRC Time to Pay Scheme

Il sistema Time to Pay di HMRC può consentire alle imprese e alle persone in difficoltà finanziarie temporanee a causa di Covid-19 di ritardare il pagamento delle passività fiscali in sospeso.

Sospensione per Business Rates  e sovvenzioni  cash

• Nessuna tariffa da pagare per l’anno fiscale 2020-2021 per qualsiasi attività commerciale nei settori della vendita al dettaglio, dell’ospitalità o del tempo libero.

• In questi settori, se il valore imponibile è compreso tra £ 15K e £ 51k, e’ prevista anche una sovvenzione in contanti fino a £ 25.000.

• Qualsiasi azienda che riceve agevolazioni sui tassi per le piccole imprese, comprese quelle nei settori della vendita al dettaglio, dell’ospitalità o del tempo libero, riceverà una sovvenzione in contanti di £ 10.000 (aumentata da £ 3.000 annunciata nel bilancio dell’11 marzo).

• La sospensione ed i prestiti saranno gestiti dalle autorità locali automaticamente, senza che le aziende debbano reclamare.

Coronavirus Business Interruption Loan Scheme

Sono disponibili per le aziende con sede nel Regno Unito con un fatturato non superiore a £ 45 milioni e possono fornire una struttura fino a £ 5 milioni.

I mutui dovrebbero essere disponibili da lunedì 23 marzo e consegnati da istituti di credito che collaborano con la British Business Bank, quindi tutte le principali banche.

Il finanziatore riceve una garanzia dell’80% dell’importo del prestito dal governo

Il mutuatario rimane responsabile per il 100% del debito.

Nessun interesse verrà addebitato per i primi 12 mesi.

COVID-19 corporate financing facility

La Banca d’Inghilterra ha istituito un sistema per finanziare il capitale circolante acquistando cambiali a breve da grandi aziende “dando un contributo materiale all’economia del Regno Unito”. Per partecipare, non è necessario che le aziende abbiano precedentemente rilasciato documenti commerciali. Il regime funzionerà per almeno 12 mesi.

Mortgage and rent – sospensione

I mutuatari del mutuo possono richiedere una sospensione dal pagamento per tre mesi dal loro prestatore.

Il provvedimento riguarda i mutui residenziali e i buy-to-let. È importante ricordare che i mutuatari devono ancora gli importi che non pagano a causa della vacanza di pagamento. Gli interessi continueranno ad essere addebitati sull’importo dovuto.

Gli inquilini possono richiedere una sospensione di pagamento di tre mesi dal loro padrone di casa. Nessuno può essere sfrattato dalla propria abitazione o essere riappropriato della propria abitazione nei prossimi tre mesi.

Insurance claims

Le aziende che hanno copertura sia per le pandemie sia per la chiusura ordinata dal governo dovrebbero essere coperte. Il governo e il settore assicurativo hanno confermato il 17 marzo 2020 che l’invito ad evitare pubs, teatri, ecc. e’ sufficiente per presentare un reclamo purché siano soddisfatti tutti gli altri termini e condizioni. Le polizze assicurative differiscono in modo significativo, quindi le aziende dovrebbero controllare i termini e le condizioni della loro polizza specifica e contattare i loro fornitori.

Statutory Sick Pay (SSP)

Se sei un amministratore di una Limited con meno di 250 dipendenti, puoi pagarti due settimane di SSP se ti devi auto-isolare soggetto, a condizione che la retribuzione soddisfi il requisito minimo di buste paga per SSP.

Il governo rimborserà £ 94 a settimana, massimo £ 188, alla tua azienda.

Rimborserà anche SSP per il personale delle aziende con meno di 250 dipendenti per un massimo di due settimane.